BENESSERE AL CENTRO DI SOLA TITETTO LORENZA
In questa scheda non sono state inserite tutte le informazioni.
Per visualizzare altre strutture sanitarie utilizzare il menu in alto alla voce "Aziende sanitarie" o Clicca qui.



Sei un'azienda sanitaria? Vuoi entrare a far parte del network Skillin? Visualizza la nostra pagina informativa.
Per ulteriori informazioni potete scriverci a info@skillin.it


 

Parafarmacia
Struttura privata

 Clicca sulla mappa per ingrandire
BENESSERE AL CENTRO DI SOLA TITETTO LORENZA
Via Marconi, 32
Trivero (Biella), 13835, Italy
Sito Web Skillin
BENESSERE AL CENTRO DI SOLA TITETTO LORENZA

Infermieri e rinnovo contratto: le 65mila firme di #noisiamopronti
Leggi...

Dolcetto o scherzetto? Halloween in Pediatria del S.Orsola di Bologna
Leggi...

Dal 118 di Bologna una novità per il soccorso nel centro storico
Leggi...

Altre aziende sanitarie


AZIENDA
 Istituti di Ricovero e Cura a .......
Visualizza INRCA - Istituto Nazionale Di Riposo e Cura Anziani
INRCA - Istituto Nazionale Di Riposo e Cura Anziani  
L’INRCA opera in ambito geriatrico e gerontologico al fine di tutelare la salute ed il benessere degli anziani, specialmente delle persone più fragili e non autosufficienti. L’INRCA e' stato riconosciuto come IRCCS con DM del 12.6.1968. Nel 2006, come previsto dal D.Lgs 288/03, che definiva la nuova organizzazione e il nuovo impianto istituzionale degli IRCCS, l’Istituto ha superato positivamente la valutazione per il riconoscimento della sua identità e della sua specificità geriatrico-gerontologica, come unico Istituto che opera in questa area, con propria personalita' giuridica pubblica ed autonomia imprenditoriale. L’Istituto persegue non solo l’eccellenza delle prestazioni assistenziali erogate nelle sue strutture sanitarie, ma anche una ricerca scientifica di alto livello che sveli i meccanismi della longevità, della fragilità dell’anziano e dei loro determinanti. Il ruolo e le finalità dell’IRCCS–INRCA fanno riferimento a due ambiti fondamentali e fortemente integrati fra loro: la ricerca traslazionale nel campo biomedico, epidemiologico, clinico e in quello dell’organizzazione e gestione dei servizi sanitari, e l’attività assistenziale con prestazioni di ricovero e cura di alta specialita'. 
Ancona 
Via S. Margherita 5 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Ospedale San Giovanni Battista - Zagarolo
Ospedale San Giovanni Battista - Zagarolo  
Struttura, attiva dal 199012 posti lettoL'Ospedale si avvale delle prestazioni di 11 medici e 34 infermieri.Per l'utenza esterna, , con la richiesta del medico di base o del medico specialista. 
Roma 
PIAZZA MASSIMO D'AZEGLIO 1 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Policlinico Vittorio Emanuele - Catania
Policlinico Vittorio Emanuele - Catania  
L’Ospedale Vittorio Emanuele e'  tra le più grandi strutture ospedaliere del Mezzogiorno del Paese nel cui ambito insistono numerosi reparti e cliniche universitarie di alta specialità, che riconoscono un bacino d’utenza dimensionato oltre i confini regionali quali Cardiochirurgia, Cardiologia con Emodinamica, Cardiologia Pediatrica, Ematologia, Chirurgia Vascolare, Chirurgia Toracica e Nefrologia Chirurgica. 
Catania 
Via S.Sofia, 78 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Ospedale Infermi di Rimini
Ospedale Infermi di Rimini  
La struttura dell'Ospedale Infermi è costituita da un blocco centrale e da diversi padiglioni ai quali si accede tramite percorsi esterni: Poliambulatori, Ovidio, Flaminio. Ha 3 ingressi: quello principale è in Via Settembrini, gli altri da Via Flaminia e da Via Ovidio (una traversa di Via Flaminia). Per le urgenze ha un accesso privilegiato che porta direttamente al Pronto Soccorso in Via Settembrini. Sul piano rialzato (R) sono presenti diversi servizi aggiuntivi: Sportello bancario e bancomat: scala A; Chiesa: scala B; Bar interno: scala C (è presente anche un bar esterno c/o l'ingresso principale); Edicola: scala C.La Storia. Nella città di Rimini esistevano sin dal 1200 moltissimi "ospedali", tutti unificati con l'atto del 26 Giugno 1486, in un'unica struttura chiamata S. Maria della Misericordia.Il termine "ospedale" all'epoca era differente da quello odierno, più che un luogo di cura era un luogo dove poter ospitare i "bisognosi" della città.La popolazione di detti "ospedali" era composta dalle persone più varie:mendicanti, affamati, storpi, lebbrosi, donne di strada, orfani ed ammalati.Il medico, allora "libero professionista" veniva chiamato in "ospedale" a prendersi cura degli ammalati che vi soggiornavano. Tale "ospedale" espleterà questa sua funzione fino 1800, momento in cui nasce a Rimini quello che Le Goff chiama il"palazzo della malattia". Infatti, nel settembre 1800 si deciderà di trasferire gli infermi, poveri ma curabili dall'Ospedale Della Misericordia, all'ex Collegio dei Padri Gesuiti, l'attuale Palazzo Tonini, oggi sede dei Musei comunali, prendendo il nome di ente "Ospedale Infermi" o "Ospedale degli Infermi".Il 14 Giugno 1976, il nosocomio riminese viene trasferito nella nuova e moderna sede di via Settembrini,in un'area destinata in precedenza a coltivazione agricola di proprietà dell'Ente "Ospedale Infermi", proveniente dalle donazioni di Antonio Brancuti dell'anno 1649 e di Teresa Sartoni del 1832. 
Rimini 
Via settembrini 2