BAC DI ROSSI ANTONELLA E C. SAS
In questa scheda non sono state inserite tutte le informazioni.
Per visualizzare altre strutture sanitarie utilizzare il menu in alto alla voce "Aziende sanitarie" o Clicca qui.



Sei un'azienda sanitaria? Vuoi entrare a far parte del network Skillin? Visualizza la nostra pagina informativa.
Per ulteriori informazioni potete scriverci a info@skillin.it


 

Parafarmacia
Struttura privata

 Clicca sulla mappa per ingrandire
BAC DI ROSSI ANTONELLA E C. SAS
Via Strinati, 24
Cesena (Forli` cesena), 47521, Italy
Sito Web Skillin
BAC DI ROSSI ANTONELLA E C. SAS

Infermieri e rinnovo contratto: le 65mila firme di #noisiamopronti
Leggi...

Dolcetto o scherzetto? Halloween in Pediatria del S.Orsola di Bologna
Leggi...

Dal 118 di Bologna una novità per il soccorso nel centro storico
Leggi...

Altre aziende sanitarie


AZIENDA
 Ospedale
Visualizza OSPEDALE CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA
OSPEDALE CASA SOLLIEVO DELLA SOFFERENZA  
L'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza IRCCS è proprietà della ed è controllato attraverso gli organi statutari dalla "Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza", un ente riconosciuto dalla legge italiana come non profit. Il Consiglio di Amministrazione viene designato dal Signor Cardinale Segretario di Stato, che sulla medesima Fondazione esercita potestà tutoria. L'Ospedale opera nella maggior parte delle specialità mediche ed ha un numero annuale di ammissioni pari a 57.000 (10.000 delle quali con tipologia Day Surgery/Day Hospital). Ha un'attrazione extraregionale pari al 17%. Ed è organizzato in 9 dipartimenti. 
Foggia 
Viale Cappuccini, 1 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Presidio Ospedaliero Umberto I
Presidio Ospedaliero Umberto I  
Il Presidio Ospedaliero Umberto I fa parte insieme dell' Azienda Sanitaria Locale "Salerno" costituita con DGRC n. 505 del 20.03.2009.L'Azienda è inserita nel contesto del Sistema Sanitario Regionale della Campania, insieme alle altre Aziende Sanitarie Pubbliche, ai Medici di Famiglia, agli erogatori privati accreditati ed agisce in un'ottica di solidarietà e con autonomia, nel rispetto dei principi edelle linee di indirizzo regionali.A tal fine orienta la propria strategia prioritariamente a:-promuovere la salute di individui, gruppi e comunità mediante la individuazione di bisogni di salute;- esercitare l'attività di programmazione e indirizzo fondamentale per l'ottimale erogazione dei servizi sanitari e socio-sanitari;- favorire la partecipazione dei soggetti rappresentativi delle comunità,- coinvolgendoli nel processo di promozione della salute;valorizzare le proprie risorse umane, mediante processi di formazione continua. 
Salerno 
Via San Francesco 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Ospedale Garibaldi
Ospedale Garibaldi  
La storia dell’ospedale “Garibaldi” affonda le proprie radici nel XIX secolo e precisamente nel 1848, quando nacque come “Albergo dei poveri accattoni di ambo i sessi” nei locali posti in contrada Fossa dell’Arancio, la cui amministrazione fu affidata ad una deputazione presieduta dal Duca di Carcaci. Tale organismo assunse l’obbligo di provvedere ai poveri grazie al libero contributo che i cittadini di Catania elargivano, guardando al precetto della carità cristiana “Dilige proximum tuum sicut te ipsum”, ovvero “Ama il prossimo tuo come te stesso”.Successivamente il Duca di Carcaci trasferì l’ “Albergo dei poveri accattoni” nell’eremo della Mecca, il quale sorgeva nel largo di Santa Maria di Gesù.Negli anni a seguire, a causa di un sempre maggior numero di ricoverati, tra i quali vi erano i pazienti dementi in osservazione, i locali dell’eremo divennero insufficienti tanto da indurre, nel 1883, il Consiglio Comunale a stanziare somme del bilancio cittadino, al fine di gestire le opere strutturali dell’ “Albergo”, che da allora venne denominato “Ospedale Garibaldi”.La trasformazione nell’attuale ospedale è da considerarsi, quindi, come opera prettamente comunale.L'Azienda Ospedaliera ARNAS “Garibaldi” intende soddisfare il bisogno di assistenza sanitaria di base e specialistica della popolazione vicina ai suoi tre ospedali. 
Catania 
Piazza Santa Maria del Gesù n.5 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Presidio Ospedaliero di Tropea
Presidio Ospedaliero di Tropea  
La Storia: Correva l’anno1964 Giacomo Mancini, socialista e calabrese, coriaceo e pragmatico ministro della Sanità stanziava i fondi necessari alla costruzione di alcuni presidi ospedalieri da ubicarsi sul territorio vibonese. Le sedi prescelte furono Vibo Valentia, Tropea, Nicotera, Pizzo, Serra San Bruno e Soriano. In quel tempo, nell’area di Vibo Valentia la tbc mieteva migliaia di vittime, per questo venne deciso di costruire edifici da destinare alla sanità pubblica. Una scelta coraggiosa, dettata dalle condizioni di povertà e arretratezza in cui versava l’intero circondario vibonese e che, di fatto, limitava pesantemente l’esercizio del diritto alla salute.Un presidio a Tropea. Fu, così, decretata la fine del vecchio ospedale di Tropea, sito nel centro storico della ridente cittadina tirrenica. Il presidio medico era stato realizzato con il contributo fondamentale dell’ordine di Malta e per un lungo periodo venne gestito dall’Eca (Ente comunale di assistenza).I DATI: Attualmente, le unità lavorative a disposizione della struttura ospedaliera (tecnici, medici, infermieri e impiegati) sono duecentoventidue.L’ospedale è dotato di n. 87 posti letto, di cui n° 53 ordinari, n°21 di DH e n° 13 letti bilancia di emodialisi. 
Vibo Valentia 
Via Provinciale