4 MORI STORES
In questa scheda non sono state inserite tutte le informazioni.
Per visualizzare altre strutture sanitarie utilizzare il menu in alto alla voce "Aziende sanitarie" o Clicca qui.



Sei un'azienda sanitaria? Vuoi entrare a far parte del network Skillin? Visualizza la nostra pagina informativa.
Per ulteriori informazioni potete scriverci a info@skillin.it


 

Parafarmacia
Struttura privata

 Clicca sulla mappa per ingrandire
4 MORI STORES
Via JENNER
Cagliari, 09121, Italy
Sito Web Skillin
4 MORI STORES

Infermieri e rinnovo contratto: le 65mila firme di #noisiamopronti
Leggi...

Dolcetto o scherzetto? Halloween in Pediatria del S.Orsola di Bologna
Leggi...

Dal 118 di Bologna una novità per il soccorso nel centro storico
Leggi...

Altre aziende sanitarie


AZIENDA
 Farmacia
Visualizza Farmacia Cotti Laura
Farmacia Cotti Laura  
Non siamo una farmacia interessata a distribuire grandi quantità di farmaci convenzionali senza discuterli. In particolare affianchiamo allo studio della farmacologia classica l’interesse per le medicine naturali e alternative. La convinzione da cui partiamo è che i sintomi vanno interpretati, non solo frettolosamente cancellati, e la salute ha un profondo legame con ritmi biologici, fasi della vita e alimentazione. Quindi lavoriamo per convincere anche gli onnivori a ridurre drasticamente i cibi di origine animale: per amore degli altri viventi e del pianeta, e per prevenire le più gravi malattie. Siamo a disposizione di chi sceglie un’alimentazione integralmente vegana, o vegetariana, per consigli e informazioni qualificate sui possibili squilibri nutritivi e la loro agevole correzione e sulle interazioni delle scelte alimentari con i farmaci tradizionali e non. 
Roma 
Viale Guglielmo Marconi, 312-314 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Presidio Lancisi - Ospedali Riuniti Marche
Presidio Lancisi - Ospedali Riuniti Marche  
L'Azienda Ospedaliero Universitaria "Ospedali Riuniti Ancona Umberto I-G.M. Lancisi-G. Salesi" nasce con la L.R. 13 del 20/06/2003 "Riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale" dalla fusione per incorporazione nell’Azienda Ospedaliera “Umberto I” delle Aziende Ospedaliere “G.M. Lancisi” e “G. Salesi”. Il Presidio “G.M. Lancisi”(unico polo cardiochirurgico delle Marche), è il solo esempio di Ospedale Specializzato in Cardiologia del nostro Paese.La sua istituzione si deve all’ iniziativa di un gruppo di anconetani, tra cui il Prof. Blasi, l’Avv. Brunetti, il Prof. Delle Fave, il Prof. Di Giuseppe, il Dott. Ferranti, il Sig. Gabrielli, i quali fondarono un centro per la diagnosi e la cura delle cardiopatie, che nel 1954 venne riconosciuto come centro ambulatoriale specialistico.1956: Il Centro propone al Ministero della Sanità il finanziamento di un progetto per la costruzione di una Colonia per bambini cardiopatici che, successivamente, viene trasformato in progetto ospedaliero.L’Ospedale Cardiologico viene intitolato al grande Anatomista ed archiatra pontificio Giovanni Maria Lancisi (1654 – 1720),che aveva svolto importanti studi sull’ anatomia del cuore e dei vasi. In pochi anni, grazie al contributo di cardiologi e cardiochirurghi di chiara fama l’Ospedale raggiunge un avanzato assetto organizzativo, assumendo il ruolo di Centro Cardiologico e Cardiochirurgico di III livello1995: Riconosciuto Ospedale di Alta Specializzazione, con atto del Presidente del Consiglio dei Ministri 
Ancona 
Via Conca, 71 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Grande Ospedale Metropolitano
Grande Ospedale Metropolitano  
L'Azienda Ospedaliera "Bianchi-Melacrino-Morelli" di Reggio Calabria è stata costituita in data 8 febbraio 1995 e ne fanno parte i presidi ospedalieri "Ospedali Riuniti" ed "Ospedale E. Morelli" di Reggio Calabria.Sono antiche le origini del Civico Ospedale di Reggio Calabria che sorse alla dipendenza dell'autorità ecclesiastica. Il decreto di Gioacchino Murat del 16 ottobre 1809 lo sottrasse a questa autorità per passarlo in un primo momento alla giurisdizione della Commissione di Beneficenza a cui successe con l'unificazione del Regno, la Congregazione di Carità. Fu distrutto nel 1594 dall'incendio appiccato dai Turchi e fu raso al suolo dal terremoto nel 1783 e da quello del 1908. Nel 1912 la Congregazione di Carità presieduta dall'avvocato Giuseppe Carbone deliberava di procedere alla ricostruzione dell'ospedale civico nella località denominata "Campi Francesi" e nel 1914 affidò la direzione del relativo progetto all'Ingegner De Nava. I lavori iniziarono il 2 aprile del 1929. I Principi di Piemonte il 31 maggio 1932 inaugurarono gli Ospedali Riuniti Melacrino Bianchi. Il primo Direttore Sanitario fu il Prof. Carossini - Primario Chirurgo. 
Reggio Calabria 
Via Melacrino Giuseppe, 21 
AZIENDA
 Ospedale
Visualizza Ospedale Garibaldi
Ospedale Garibaldi  
La storia dell’ospedale “Garibaldi” affonda le proprie radici nel XIX secolo e precisamente nel 1848, quando nacque come “Albergo dei poveri accattoni di ambo i sessi” nei locali posti in contrada Fossa dell’Arancio, la cui amministrazione fu affidata ad una deputazione presieduta dal Duca di Carcaci. Tale organismo assunse l’obbligo di provvedere ai poveri grazie al libero contributo che i cittadini di Catania elargivano, guardando al precetto della carità cristiana “Dilige proximum tuum sicut te ipsum”, ovvero “Ama il prossimo tuo come te stesso”.Successivamente il Duca di Carcaci trasferì l’ “Albergo dei poveri accattoni” nell’eremo della Mecca, il quale sorgeva nel largo di Santa Maria di Gesù.Negli anni a seguire, a causa di un sempre maggior numero di ricoverati, tra i quali vi erano i pazienti dementi in osservazione, i locali dell’eremo divennero insufficienti tanto da indurre, nel 1883, il Consiglio Comunale a stanziare somme del bilancio cittadino, al fine di gestire le opere strutturali dell’ “Albergo”, che da allora venne denominato “Ospedale Garibaldi”.La trasformazione nell’attuale ospedale è da considerarsi, quindi, come opera prettamente comunale.L'Azienda Ospedaliera ARNAS “Garibaldi” intende soddisfare il bisogno di assistenza sanitaria di base e specialistica della popolazione vicina ai suoi tre ospedali. 
Catania 
Piazza Santa Maria del Gesù n.5